Vai al contenuto principale

Incompatibilità

Lavorare durante il Dottorato

La priorità di ciascun/a dottorando/a è il completamento del proprio percorso di ricerca. È consentito svolgere, previo nulla osta da parte del Collegio docenti, una limitata attività di tutorato e di didattica integrativa e, qualora sia prevista dal Corso, attività clinico-assistenziale.

Qualora si svolga un’attività lavorativa (autonoma o dipendente) è necessario comunicarlo al momento dell'iscrizione al Corso. Il Collegio valuta l’ammissibilità dell’attività esprimendosi con delibera motivata.

Al/la pubblico/a dipendente ammesso/a a un Corso di Dottorato in base all’ottenimento di un posto con borsa si applica la normativa vigente.

Contemporanea iscrizione ad altri corsi di studio

L’iscrizione a un Corso di Dottorato è incompatibile con la contemporanea iscrizione ai seguenti Corsi di studio:

  • laurea (triennale e/o specialistica-magistrale)
  • master universitari italiani
  • scuole universitarie di specializzazione
  • corsi di specializzazione organizzati da Istituti privati abilitati (L. 127/1997 art. 17 comma 96)


I/le Dottorandi/e laureati/e in Medicina e Chirurgia possono eventualmente ricevere l’autorizzazione alla frequenza congiunta del Corso di Dottorato e dell’ultimo anno di un corso di specializzazione medica dell’Università di Torino (D.Lgs n. 368 del 17/08/1999). Ulteriori dettagli sono forniti nel Regolamento della Scuola di Dottorato.

Ultimo aggiornamento: 15/02/2021 09:05
Non cliccare qui!